Home restaurants, scegli su Internet dove mangiare

Anche il nostro paese è travolto dal simpatico e originale fenomeno degli home restaurants. Infatti, sempre più persone sono alla ricerca degli home restaurants. Nessun invito clandestino, in quanto il tutto avviene alla luce del sole.

Non per nulla su internet pullulano le occasioni per poter prendere parte ad uno dei tanti home restaurants. Quindi, con questo avvenimento, rispondente fra alle altre cose alla sharing economy, si ha l’occasione di poter condividere dell’ottimo cibo genuino tra persone che sono, in pratica dei perfetti sconosciuti, concorrendo alla spesa. In sostanza, gli home restaurants, possono anche essere intesi come una delle molteplici facce del consumo collaborativo.

Ma come si può avviare un home restaurants? Per tutti coloro i quali vogliono provare a farlo, non è previsto alcuna problematica burocratica, come pure per quanto verte l’aspetto fiscale a patto di rimanere sotto la soglia dei cinquemila euro.

Per iniziare, pertanto, è necessario avere un adeguato spazio in casa propria ed essere animati da una grande passione culinaria. È importante sottolineare per quanto verte l’aspetto sul come si possa avviare un home restaurants, che questa tipologia di attività non è considerata come una attività commerciale e viene ad essere svolta in forma saltuaria all’interno delle mura domestiche.

Pur non essendo prevista, non è tuttavia una cattiva idea quella di essere in possesso di un attestato relativo la sicurezza alimentare. Inoltre, chi intende avviare un home restaurants sappia che relativamente all’aspetto fiscale, lo potrà fare senza la necessità dell’apertura di una partita IVA se svolge tale attività lavorativa in forma occasionale e non vada, appunto, a superare la cifra dei 5.000 euro annui, canonica soglia per essere esentati dall’obbligo contributivo.

Quindi, se tale cifra annua dovesse essere superata, solo allora sarà più che necessario aprire una Partita Iva. Il regime agevolato dei minimi, invece, è previsto per un reddito che non sia superiore ai trentamila euro sempre su base annua. Quindi, avanti tutta con gli home restaurants!

Per una infanzia serena c’è la puericultrice

È il caso di non fare zibaldoni quando si cerca una puericultrice. Non per nulla, vi sono alcune attività differenti, che potrebbero avere, sulla carta, delle competenze che potrebbero sembrare anche essere analoghe, cosa che invece nella realtà è molto diverso.

Per prima cosa la puericultrice risulta essere una figura professionale che è stata riconosciuta anche dal Ministero della Salute, e questo non per voler difendere a tutto i costi il loro ruolo, ma semplicemente per ricordare come la puericultrice sia una attività lavorativa che può essere svolta da persona preparata e capace di svolgere correttamente la sua attività.

Inoltre, è anche utile avere le idee ben chiare proprio per andare a difendere quelli che sono i propri interessi. Comprendere bene quali sono le differenze con altre figure, infatti, ci consente di evitare inutili qui pro quo. Infatti, essendo una figura professionalmente riconosciuta dal Ministero della Salute, pone la puericultrice in un ruolo che si differenzia da altre figure maggiormente generiche che potranno certamente ben assolvere altri compiti in un ambito di collaborazione domestica.

Le puericultrici, pertanto, sono delle operatrici sanitarie ed educative che si andranno, principalmente ad interessare di tutto ciò che potrà riguardare le necessità che sono strettamente legate a dei bimbi che vanno dai zero anni, fino ai bambini che possono avere sei anni. In qualità di operatrice sanitaria, la puericultrice, si potrà dedicare in una delicata e particolare fascia di età, nella quale i bambini hanno maggior necessità anche riguardanti aspetti come quello sanitario, il loro sano sviluppo ludico, psicologico e motorio.

Oltre a ciò la brava puericultrice si occupa anche del lato igienico e alimentare del bambino. Ed è proprio grazie alla loro specifica preparazione che potranno fornire tutto l’ausilio possibile per poter affrontare in serenità ogni probabile esigenza del bambino.

Grazie ad internet, è divenuto oggi poi molto più agevole il cercare una puericultrice. Tramite il web, infatti, si possono trovare numerosi siti internet di agenzie online, le quali ci potranno veramente aiutare a trovare una puericultrice.

La colf, una collaboratrice per tutte le famiglie

Quando si è alla ricerca di una colf, la cosa migliore che si possa fare è quella di navigare su internet e affidarsi, perciò, ad una delle agenzie online che offrono tale servizio.

Avere la certezza di poter avere una colf preparata è oggigiorno davvero importante, e tutto questo potrà essere assicurato anche grazie alla esperienza e alla competenza delle varie agenzie on line che possono, pertanto, fornire un ampio servizio a chi cerca una colf.

Questa parola, oramai divenuta di uso più che comune, ebbe la sua origine unendo le parole che formavano il termine di collaboratore familiare, quindi oggi in maniera meno informale e più rapida si chiamano, in linea generale, solamente colf. È comunque bene rammentare che in ogni caso ogni lavoratore domestico è regolato dalla Legge numero 339 del 2 aprile del 1958.

Tutti i lavoratori che possono essere inquadrati come colf, pertanto, possono essere utilizzati in molteplici mansioni rientranti in quello che è il livello domestico. Possono dunque lavorare come dame di compagnia, giardinieri, governanti, cuochi, per esempio.

Il lavoratore domestico, raffigura perciò quello che viene ad essere definito, a tutti gli effetti, come un lavoratore subordinato, con diritti e doveri che vengono ad essere stabiliti tanto dalla legge quanti dai vari CCNL, ovvero Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro, di riferimento. Questo avviene propriamente per il fatto che esplica la sua attività all’interno di un nucleo familiare e nonostante il fatto che a livello di legge presenti una normativa che risulta essere differenziata in considerazione degli altri lavoratori.

Ragione per la quale chi cerca una colf, potrà avvalersi dell’infinita esperienza e conoscenza in materia delle qualificate agenzie on line che si possono facilmente trovare navigando sul web. Pertanto, grazie alla presenza di queste varie agenzie on line si potrà essere certi e sicuri di trovare una valida colf.